Logopedia

Il bambino disprassico in visione sistemica

Il corso di formazione “Il bambino disprassico in visione sistemica” sarà tenuto in modalità FAD sincrona dalla dott.ssa Caterina Apruzzese per Istituto Santa Chiara nei giorni 15 e 16 dicembre ed è riservato ai logopedisti

Crediti erogati: 28.5

Corso accreditato ECM solo per logopedisti

Iscrizione: € 200

Crediti ECM

28.5

Quando

15 - 16 Dicembre 2022


Dove

FAD sincrona ,


Quota di partecipazione

€ 200

Richiedi di partecipare a questo corso

Compila il form per iscriverti a questo corso ed essere ricontattato

Iscriviti ora

Il corso di formazione “Il bambino disprassico in visione sistemica” sarà tenuto in modalità FAD sincrona dalla dott.ssa Caterina Apruzzese per Istituto Santa Chiara nei giorni 15 e 16 dicembre ed è riservato ai logopedisti

Crediti erogati: 28.5

Corso accreditato ECM solo per logopedisti

Iscrizione: € 200

 

Docente del corso

Dott.ssa Caterina Apruzzese

  • Logopedista presso l’Ambulatorio “Gli Angeli di Padre Pio” della Fondazione Centri di Riabilitazione Padre Pio Onlus di San Giovanni Rotondo (Fg), dove si occupa di disturbi complessi di linguaggio, della comunicazione e della deglutizione
  • Ha conseguito la Laurea Magistrale in Scienze Riabilitative delle professioni sanitarie e il Corso di Perfezionamento in Revisioni Sistematiche e Metanalisi Cochrane
  • Ha completato la scuola annuale in CAA e il corso annuale secondo il Concetto Bobath
  • È Sensory Processing- Advanced Mentored Clinician e ha una formazione PROMPT di II livello
  • Docente presso master universitari, corsi di aggiornamento professionale agli insegnanti e ai corsi di formazione al personale sanitario.

Responsabile scientifico

Dott. Danilo Patrocinio

  • Foniatra, Prof. ac presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma e Prof. presso la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia di Istituto Santa Chiara di Roma e di Lecce

 

Presentazione e obiettivi del corso

Utilizzare, nel setting logopedico, una visione sistemica dello sviluppo che, analizzando i processi che lo sottendono e le relazioni che tra questi intercorrono, faciliti un ragionamento clinico che, a partire da un impianto teorico-concettuale che tenga conto delle moderne evidenze scientifiche, delle caratteristiche neurobiologiche della disprassia e dell’implicazione dei diversi network, giustifichi i trattamenti bottom up e top down del disturbo.
Il logopedista coinvolto nel problem solving clinico è chiamato a personalizzare gli obiettivi riabilitativi tenendo da conto i principi dell’apprendimento motorio relativi agli aspetti comunicativo-linguistici, deglutologici e degli apprendimenti scolastici, in considerazione delle caratteristiche di regolazione emotivo-attentiva, dell’elaborazione sensoriale e neuromotoria.

Obiettivi formativi:

  1. Descrivere gli aspetti del bambino disprassico
  2. Fornire strumenti per la valutazione della disprassia che offrano al logopedista la base per la programmazione dell’intervento
  3. Illustrare il ragionamento clinico per adattare tecniche, modalità e strumenti per l’intervento logopedico.

 

Programma del corso

Prima giornata – 15 dicembre

8.30 – 10.00 | La disprassia e il disturbo di coordinazione motoria. Lezione magistrale
10.00 – 11.00 | La disprassia verbale. Lezione magistrale
11.00 – 11.15 | Pausa breve
11.15 – 13.00 | La valutazione della disprassia verbale, diagnosi differenziale e gold standard del trattamento. Presentazione di casi clinici. Esercitazioni guidate con intervento dei discenti
13.00 – 14.00 | Pausa pranzo
14.00 – 15.00 | La Comunicazione Aumentativa e Alternativa a supporto degli aspetti comunicativo-linguistici del bambino disprassico. Valutazione e principi di intervento
15.00 – 15.45 | Presentazione di casi clinici. Esercitazioni guidate
15.45 – 16.00 | Pausa breve
16.00 – 17.00 | La disprassia orale. Lezione magistrale
17.00 – 18.00 | Presentazione di casi clinici. Esercitazioni con intervento dei discenti
18.00 – 18.30 | Interazioni con i discenti, esercitazioni; percorso guidato

 

Seconda giornata – 16 dicembre

9.00 – 10:00 | Il controllo neuromotorio del bambino disprassico: evoluzione e ruolo della mancata integrazione dei riflessi primitivi. Lezione magistrale
10.00 – 10.15 | Pausa breve
10.15 – 11.15 | Neurosensorialità. La Disprassia come Sensory Based Motor Disorder. Lezione magistrale
11.15 –13.00 | Sensory Processing Ability: strumenti di valutazione e razionale d’intervento. Presentazione di casi clinici. Esercitazioni guidate
13.00 – 14.00 | Pausa pranzo
14.00 – 14.45 | Il bambino disprassico a scuola. Lettura, scrittura e calcolo. Lezione magistrale
14.45 16.15 | Esercitazioni guidate con intervento dei discenti
16.15 – 16.30 | Pausa breve
16.30 – 17.30 | Le funzioni esecutive del bambino disprassico. La regolazione attentivo-emozionale nella lente polivagale
17.30 – 19.00 | Sessione interattiva con intervento dei discenti; discussione. Chiusura dei lavori

Gruppo social riservato per condividere e crescere – interazioni e supervisioni con il docente

 

A chi è rivolto

Il corso è rivolto a:

  • logopedisti

La piattaforma per la trasmissione sincrona della formazione è garantita da Leukasia4events

Compila il form con i tuoi dati per richiedere l'iscrizione a questo corso

Oppure contattaci al numero 366/1175080
Da lunedì a venerdì dalle 10 alle 17.