Ginecologo a Roma

ostetricia e ginecologia e chirurgia cosmetica scarless (senza cicatrici).

CHI È IL GINECOLOGO DI ISTITUTO SANTA CHIARA DI ROMA

Presso la sede di Roma di Istituto Santa Chiara abbiamo l’onore e il privilegio di vantare la presenza, l’esperienza e la fama del dott. Danilo Dodero, medico chirurgo specialista in ostetricia e ginecologia e chirurgia cosmetica scarless (senza cicatrici).

Dott. Danilo Dodero

Medico chirurgo specialista in ostetricia e ginecologia e chirurgia cosmetica scarless (senza cicatrici).
PRESENTAZIONE

Il dott. Dodero, con la sua esperienza trentennale, si prende cura delle donne over 50 e in menopausa:

  • guarisce l’incontinenza urinaria e fecale, la defecazione ostruita con prolasso rettale e genitale
  • salva l’utero asportando fibromi uterini multipli e voluminosi senza punti
  • cura con il laser l’atrofia, la secchezza vaginale e la dispaurenia senza dolore
È autore di oltre 200 pubblicazioni scientifiche, di oltre 10 capitoli di libri scientifici nazionali e internazionali di ostetricia ed ecografia e di chirurgia ginecologica e di un libro di ecografia tridimensionale ostetrico-ginecologica; autore e organizzatore di congressi e corsi nazionali e internazionali, di lavori scientifici; relatore/moderatore e docente di numerosi congressi; autore come primo operatore di oltre 7000 interventi chirurgici ginecologici addominali, vaginali e laparoscopici maggiori; Responsabile Scientifico e K.O.L. per la Laserterapia Ginecologica a Diodi Ladylift per EUFOTON Italia: per il trattamento della Sindrome Genito-Urinaria in Menopausa; ideatore di una tecnica chirurgica di ricostruzione pelvica vaginale (published J. Hindauoi 2015) con l’utilizzo di un graft-device biologico in pericardio bovino.

SERVIZI

Presso la sede di Roma di Istituto Santa Chiara si occupa di:

W

Diagnosi e chirurgia miniinvasiva del pavimento pelvico e uroginecologica

  • Visita del dott. Dodero, ginecologo esperto PDTA (percorsi diagnostici terapeutici assistenziali)
  • Prove Urodinamiche
  • Riabilitazione Pelvi-Perineale TESLA
  • POP Reconstructive Vaginal Native Surgery
  • Rettopessi Fasciale (sec. KOVAC) per rettocele
  • Uretro-cistopessi con SLING per IUS
  • i-POPS Laparoscopic Mesh Surgery
W

Medicina e chirurgia rigenerativa genitourinaria

  • Terapia del lichen sclero-atrofico vaginale
  • Incontinenza urinaria da sforzo
  • Potenziamento del punto G
  • Incremento del trofismo della mucosa vaginaleBiostimolazione e biorivitalizzazione
  • vagino-vulvo-perinealeMedicina di Precisione da Metagenomica del Microbiota
W

Laserterapia LADYLIFT

  • Laser Vaginal Rejuvenation – LVR
  • Sindrome genito-urinaria in menopausa
  • Atrofia e secchezza vaginale
  • Dispareunia
  • Incontinenza urinaria da urgenza
  • Lichen sclero-atrofico e Vulvodinia

Laser Ladyfit

Il laser LadyFit è un trattamento effettuabile in ambulatorio; attraverso uno strumento dedicato, che stimola l’irrorazione ematica, la produzione e il rimodellamento del collagene, una maggiore idratazione, lubrificazione e trasudazione vaginale, viene consentito il recupero funzionale dei tessuti vaginali.
Il trattamento laser vaginale e vulvo-perineale è un metodo ambulatoriale, indolore e sicuro.

Lo strumento

L’apparecchiatura dedicata è il LADYLIFT Laser Stato Solido a Diodi, uno strumento studiato, realizzato e sperimentato per questa indicazione.
Questo laser emette una luce infrarossa che penetra più profondamente nei tessuti di quanto facciano gli altri Laser gassosi, essendo assorbita dall’acqua contenuta negli strati più esterni, e raggiunge circa i 4 mm. di profondità, a livello della Lamina Propria, innescando un processo di trattamento laser endotissutale e di ringiovanimento vaginale in modo NON ABLATIVO.

La procedura

La procedura viene eseguita:

  • in ambulatorio medico
  • non prevede anestesia
  • non necessita di incisioni o punti di sutura. 

La durata della Laserterapia è di pochi minuti. Il trattamento completo richiede 3/4 sedute a distanza di circa 15/20 giorni. La quasi totalità (95 %) delle donne trattate riferisce di un effettivo miglioramento della sintomatologia.
La decisione condivisa su quanti cicli di trattamento saranno necessari sarà presa dal Ginecologo in funzione della risposta. La risposta terapeutica dipende in parte dalla severità del disturbo iniziale.

Per cosa è indicato il laser LadyFit?

Atrofia vaginale:

Il calo di estrogeni dopo la menopausa causa sintomi fastidiosi e persistenti quali secchezza, prurito, irritazione vaginale e dolore durante il rapporto sessuale (dispareunia). La terapia ormonale locale rappresenta un presidio fondamentale per risolvere questi problemi. Tuttavia molte donne non accettano trattamenti ormonali prolungati e purtroppo alcune presentano controindicazioni assolute.

Il laser vaginale consente un trattamento non ormonale, sicuro anche nelle donne operate per tumori ormonodipendenti. L’azione del laser determina un ripristino funzionale delle strutture della vagina, riducendo l’atrofia, la fibrosi e conseguentemente la dispareunia.

Dilatazione e rilassamento della vagina (vagina ampia o “wide vagina”):

Il rilassamento delle strutture vaginali dopo il parto può determinare una dilatazione vaginale, con una perdita di tono che può alterare i rapporti sessuali. La ginnastica perineale non sempre è efficace.

Con il laser vaginale è possibile trattare questi casi di lieve Prolasso Genitale, in cui l’intervento chirurgico è un trattamento troppo aggressivo e non privo di potenziali effetti collaterali. Il trattamento laser vaginale LADYLIFT tende a ripristinare la normale ampiezza del canale vaginale e rinforza l’area immediatamente all’esterno della vagina (introitus e perineo). Il laser vaginale è indicato quando non vi sia un prolasso rilevante degli Organi Pelvici, con un interessamento notevole delle strutture di sostegno.

Incontinenza urinaria:

L’azione della terapia con laser vaginale è indicata per il trattamento dell’incontinenza urinaria da urgenza e da stress di grado lieve e moderata, in cui la ginnastica perineale non ha funzionato ed in cui il trattamento chirurgico può essere controindicato od eccessivo. Il trattamento con LADYLIFT ripristina il collagene e la vascolarizzazione vaginale aumentandone il tono muscolare, la forza e il controllo volontario della muscolatura del comparto vagino-perineale: il rafforzamento di queste strutture determina un miglior supporto della uretra e della vescica, migliorando la continenza urinaria.

Effetti collaterali del laser LadyFit

Gli effetti collaterali sono abitualmente minimi e transitori: la maggior parte delle donne riferisce solo leggeri arrossamenti o lievi gonfiori. Questi fastidi, immediatamente successivi alla seduta, solitamente si risolvono con 24-48 h di riposo e applicazioni di creme vaginali, evitando i rapporti sessuali, il bagno caldo in vasca e l’esercizio fisico vigoroso. I lavori scientifici pubblicati su Peer Review Internazionali, relativi a uno studio multicentrico condotto su circa 100 donne con disturbi riconducibili alle indicazioni, hanno confermato, anche con l’ausilio obiettivo dell’istologia vaginale, la innocuità, la sicurezza e la NON-ablatività del LADILIFT, in assenza di conflitti di interesse.