L’obesità rappresenta un fattore di rischio e si associa a diverse patologie. Un corretto e completo approccio deve basarsi sulla collaborazione di diverse figure professionali (medico di famiglia, endocrinologo, dietoterapista, trainer, pneumologo, ortopedico, cardiologo, psicologo, fisioterapista, chirurgo, medico estetico) che integrino in maniera coerente i loro interventi e che, con la collaborazione del paziente, consentano il raggiungimento del migliore risultato.

La perdita di peso deve rappresentare il risultato di un percorso diagnostico-terapeutico, l’autogestione da parte del paziente conduce a risultati che di traducono in danni per l’organismo.

Percorso da seguire

Il percorso migliore da seguire consiste in:

  1. Anamnesi
    Indagini su storia familiare, patologie pregresse e storia del sovrappeso, test psicologici, analisi dell’introito calorico giornaliero e valutazione dell’attività fisica
  2. Visita
    Esame dell’obiettivo generale, rilevazione delle misure antropometriche, analisi composizione corporea, analisi dei fluidi corporei, determinazione del consumo calorico a riposo, screening delle complicanze ortopediche, pneumologiche e cardiologiche nelle gravi obesità, richiesta esami ematochimici ed ormonali e nelle adiposità localizzate con presenza di cellulite, visita di medicina estetica
  3. Terapia
    Oltre alla dieta ipocalorica e all’attività di fitness metabolico, guidata da un personal trainer, è necessaria una terapia cognitivo-comportamentale e trattamenti di medicina estetica
  4. Follow-Up
    Verifica periodica dei risultati, colloquio con dietoterapista e controlli ematochimici ed ormonali periodici

Solo una diagnosi all’avanguardia produce una terapia efficace

La pletismografia serve alla determinazione della composizione corporea attraverso lo studio dei volumi e della densità corporea.
L’impedenziometria serve a determinare i fluidi corporei per valutare l’eventuale presenza di ritenzione idrica.
La calorimetria indiretta serve a valutare il metabolismo basale. Questa permette, in base all’analisi del respiro, di determinare il consumo energetico in condizioni di riposo. Tale esame consente di misurare le percentuali di zuccheri, grassi e proteine utilizzate, permettendo quindi di elaborare il regime dietetico più efficace.

Questi esami permettono ai medici di prescrivere il regime dietetico più idoneo anche nei casi di obesità associati a patologia (diabete, dislipidemie, gotta, malattie cardiovascolari, malattie epatiche e renali, osteoporosi).


A partire dal 18 Gennaio 2019, nella sede romana di Istituto Santa Chiara, il dott. Salvatore Mazzarino si occuperà di tale percorso, in ogni fase della cura, servendosi degli strumenti più all’avanguardia.

Per informazioni e prenotazioni vi aspettiamo al:
Telefono: 06/69365736
Cellulare: 345/5585599
Email: info.roma@istitutosantachiara.it
Indirizzo: via Properzio 6, 00193 Roma RM