Neurologia pediatrica Lecce

sviluppo neuropsichico e fisiologico del bambino

CHI È IL NEUROPSICHIATRA INFANTILE E DI COSA SI OCCUPA

Il neuropsichiatra infantile è lo specialista che si occupa dello sviluppo neuropsichico fisiologico e patologico del bambino e dell’adolescente per tutto il periodo di formazione. L’attività del neuropsichiatra tratta dunque tanto le problematiche psichiatriche quanto quelle neurologiche nell’infanzia e nell’adolescenza.

Dott.ssa Marisa Elia

Neurologa pediatrica, epilettologa
Istituto Santa Chiara Lecce

Prestazioni
  • Visita neurologica pediatrica
  • Elettroencefalografia età evolutiva – età adulta
PRESENTAZIONE

La dott.ssa Marisa Elia:

  • neurologa pediatrica
  • neuropsichiatra infantile
  • epilettologa

Si occupa, inoltre, di cefalee e disturbi neurologici in età evolutiva.

La dott.ssa Elia vanta l’alta specialità in Elettroencefalografia clinica pediatrica; esegue elettroncefalogrammi sui pazienti di tutte le età, dai bambini agli adulti.

Esperienze pregresse della dott.ssa Elia:

  • Responsabile UOS di neurologia pediatrica nell’U.O.C. Pediatria Perrino
  • Responsabile UOS di neurologia pediatrica presso servizio sovradistrettuale di NPI ASL Brindisi
  • Responsabile ambulatorio neurologia pediatrica ex p.o. Di Summa, Brindisi

Elettroencefalogramma pediatrico

PATOLOGIE NEUROLOGICHE DUTANTE L’INFANZIA

Le patologie neurologiche e psichiatriche che possono svilupparsi in età evolutiva sono:

W

L'epilessia

W

La paralisi cerebrale infantile

W

I ritardi mentali e psicomotori

W

Le cefalee in età infantile

W

Le malattie legate al movimento

W

I disturbi neuromuscolari

W

Le sindromi malformative

Quali sono gli interventi consigliati?

Gli interventi dipendono dal tipo di problema da trattare, in alcuni casi potrebbe essere opportuno un trattamento farmacologico e/o riabilitativo (psicomotorio, logopedico, cognitivo-comportamentale, di terapia occupazionale) e/o il supporto psicologico (di gruppo e/o individuale), mentre in altri casi il Neuropsichiatra infantile può limitarsi a guidare i genitori dando loro consigli sulle difficoltà che incontrano nella gestione delle problematiche del loro bambino.

Il Neuropsichiatra infantile può svolgere anche la funzione di consulente tecnico d’ufficio su incarico del Tribunale su quesiti specifici dei giudici, in particolare in merito alle questioni di affidamento di minori nelle separazioni genitoriali conflittuali o nelle situazioni di abusi/trascuratezza.

Un buon neuropsichiatra infantile opera da solo?

Lo specialista in Neuropsichiatria Infantile si avvale nel suo operato della collaborazione di un’équipe multidisciplinare composta da psicologi dell’età evolutiva, educatori professionali e terapisti della riabilitazione che accolgono e seguono il bambino nel percorso diagnostico e terapeutico, condividendo gli obiettivi.

Quando e perché fare una visita dal neuropsichiatra infantile?

  AFSono molte le problematiche per cui è consigliato sia da pediatri che da medici di base di recarsi da un neuropsichiatra infantile.

In alcuni casi i genitori autonomamente potrebbero non comprendere l’insorgenza della necessità di rivolgersi a un neuropsichiatra infantile, ma potrebbero accorgersi di comportamenti anomali, come ad esempio la manifestazione di un deficit d’attenzione con o senza iperattività (spesso evidenziato da insegnanti ed educatori), di disturbi di tipo compulsivo, come lo svolgimento di azioni ripetute senza apparente spiegazione, di disturbi oppositivo-provocatori, di autismo, di ritardo nell’apprendimento, di disturbi del sonno e cambiamenti radicali nel comportamento, con manifestazioni di sintomi psicotici, ansie o paure mai manifestati prima.

Inoltre, il neuropsichiatra dovrebbe essere consultato in caso di prematurità, sofferenza pre-perinatale, disturbo psicomotorio e del linguaggio, in presenza di sindromi genetiche, epilessia e disturbi alimentari, frequenti in età adolescenziale, come bulimia e l’anoressia.

La figura del Neuropsichiatra non deve intimorire i genitori. Richiedere una consulenza è importante in quanto permettere la rilevazione di alcuni segnali che rilevati precocemente possono consentire di attivare interventi preventivi.

DI COSA SI OCCUPA IL NEUROPSICHIATRA DI ISTITUTO SANTA CHIARA

W

Paralisi Cerebrali Infantili

W

Neoplasie infantili

W

Epilessia

W

Disturbi del sonno

W

Disturbi dello spettro Autistico

W

Disturbi e ritardi del Linguaggio

W

Ritardi psicomotori e cognitivi

W

Disturbi dell’apprendimento

W

Iperattività con deficit dell’attenzione

W

Cefalea, Emicrania

W

Disturbi dell’umore

W

Disturbi d’ansia

W

Fobie

W

Sindromi ossessivo-compulsive

W

Disturbo da tic